Approfondimenti

Dai dentoni di Sordi alla protesi dentale di Bohemian Rhapsody, 7 film con protagonisti i denti

La protesi dentale usata in Bohemian Rhapsody è già entrata nella storia del cinema

Sei stato al cinema a vedere Bohemian Rhapsody e ti sei chiesto quale sia
il trucco che ha reso l’attore Rami Malek così simile a Freddie Mercury?
La risposta è semplice. Una protesi dentale realizzata appositamente e a regola d’arte, che ha sortito l’effetto sperato.

Nel mondo del cinema è frequente l’utilizzo di denti artificiali e protesi come make up di scena, scelto e ideato per ricreare somiglianze o per accentuare difetti o caratteristiche dei personaggi. Sulla scia del successo dell’ultimo film di Bryan Singer, scopri i 7 film con protagonisti denti spaventosi o particolarmente buffi che hanno fatto la storia del cinema e tutte le curiosità a riguardo. 
 

1. Le notti folli del dottor Jerryll (1963)

Quando si pensa ai cosiddetti denti a coniglio e a personaggi buffi dei film, viene subito in mente Jerry Lewis che, con la sua dentatura sporgente e le sue espressioni esilaranti, ha fatto ridere intere generazioni di spettatori. Recentemente, i denti finti usati dall’attore nel film Le notti folli del dottor Jerryll del 1963 sono stati venduti all’asta a ben 4mila dollari. Una vera fortuna! 
 

2. I complessi - Guglielmo il Dentone (1965)

Andando a recuperare nella storia del cinema illustri predecessori della protesi dentale usata nel film Bohemian Rhapsody, non possiamo non menzionare l’intramontabile Alberto Sordi. Il grande attore nostrano è ricordato per la sua interpretazione in Guglielmo il Dentone, uno degli episodi del film I Complessi del 1965, diretto da Luigi Filippo D’Amico.

L’Albertone nazionale è qui nel ruolo di giovane giornalista dalla dentatura prominente e particolarmente accentuata, che ambisce a diventare lettore al TG della sera. Nonostante il suo complesso dei denti sporgenti e grandi, il protagonista riuscirà a conquistare il posto di annunciatore e la simpatia del pubblico. 

denti famosi del cinema.jpg

3. Dracula di Bram Stoker (1992) 

Se si parla di denti celebri del cinema, un riferimento alla ricca filmografia sul tema dei vampiri, ormai popolarissimo anche grazie alle serie TV, è veramente d’obbligo. Come dimenticare, ad esempio, i denti finti da vampiro del capolavoro di Francis Ford Coppola Dracula di Bram Stoker? Denti aguzzi e spaventosamente candidi per il protagonista Gary Oldman, ma anche per le sensuali spose del Conte Vlad. 
 

4. The Mask - Da Zero a Mito (1994) 

Anche l’attore Jim Carrey ha dovuto indossare una protesi dentale per esigenze di scena. Stiamo parlando del film The Mask - Da zero a mito, in cui l’attore hollywoodiano ha interpretato il ruolo di un timido impiegato di banca e del suo vulcanico e imprevedibile alterego dalla faccia verde e i dentoni.
Per l’occasione, Carrey dovette indossare denti finti giganti, talmente grandi che potevano essere indossati solo nelle scene in cui il personaggio non parla. 
 

5. Denti (1994) 

Tornando al cinema italiano, troviamo un film in cui i denti sono i veri protagonisti e danno persino titolo alla pellicola. Si tratta, appunto, di Denti di Gabriele Salvadores, un film del 1994 in cui il protagonista Sergio Rubini sconta il disagio dovuto a incisivi sporgenti, che sono per lui fonte di complessi, problemi interpersonali, nonché di disavventure con i dentisti
 

film conp protagonisti denti .jpg

6. It (2017) 

Un altro film in cui denti finti mobili hanno il potere di far rabbrividire gli spettatori di ogni età, è IT, il remake del 2017 dell’omonimo film tratto dal capolavoro di Stephen King. Anche nella nuova versione, il pagliaccio Pennywise non manca di terrorizzare tutti sfoggiando orribili denti aguzzi in perfetto stile horror. 
 

7. Bohemian Rhapsody (2018)

Nella pellicola di Bryan Singer Bohemian Rhapsody, l’attore Rami Malek si trasforma (letteralmente) nel compianto leader dei Queen, Freddie Mercury. A contribuire in maniera determinante alla trasformazione è stata proprio la protesi dentale mobile, creata appositamente per il film a opera dell’esperto Chris Lyons.

Quest’ultimo ha raccontato che questo manufatto dentario è stato realizzato a mano, sovrapponendo strati diversi per ottenere denti del colore giusto, proprio come avviene negli interventi di implantologia. Durante le riprese, questa protesi su misura permetteva all’attore di chiudere la bocca e poteva essere rimossa con facilità in qualsiasi momento.