Approfondimenti

L'igiene orale raccontata ai bambini

Ecco piccole idee da provare insieme ai tuoi bambini per far capire loro quanto sia importante prendersi cura dei denti

I tuoi bambini non sorridono all’idea di lavarsi i denti? Il segreto è giocare con loro! 
Ecco alcuni consigli per raccontare l'igiene orale ai più piccoli:


DENTI DA FAVOLA

La scelta dello spazzolino è molto importante e può essere divertente se trasformata in un gioco. 

Coinvolgi i tuoi figli, immaginando con loro le storie e le avventure che vivrete insieme ai personaggi ritratti. Approfitta degli spazzolini sagomati con i personaggi dei cartoni animati per coinvolgere i tuoi bambini in tante storie divertenti, ogni volta diverse. 

La tua bimba ad esempio adora le principesse? Allora è perfetto per lei lo spazzolino a forma di Cenerentola: ogni spazzolata è un giro di valzer con il principe azzurro.
O magari hai un maschietto che ha sempre troppa fretta nel lavarsi i dentini? Puoi regalargli lo spazzolino con le macchinine del suo cartone preferito. Il momento di lavarsi i denti si trasforma così in un’appassionante gara automobilistica… e scommettiamo che dedicherà qualche minuto in più a questa attività?

Lo spazzolino a forma di orsetto goloso può correre sui denti alla ricerca di pappa da mangiare (in termini “tecnici”: residui di cibo da eliminare!).
La varietà dei personaggi è ampia, puoi scegliere davvero il preferito dei tuoi figli, e non solo in versione spazzolino manuale, ma anche elettrico, per educarli a una pulizia profonda già in tenera età.


LA CLESSIDRA COME GLI ANTICHI EGIZI

La storia è la stessa tutte le sere…  li mandi in bagno a lavarsi i denti e ritornano da te dopo un nanosecondo con la bocca sporca di dentifricio per testimoniare che hanno obbedito.

Forse il problema non è solo convincerli a dedicare più tempo alla pulizia orale. Hai mai pensato che per i bambini è proprio il concetto di “tempo” a essere un po’ difficile da capire e misurare?  
Dota il tuo bagno di una piccola clessidra che calcoli due minuti (la trovi in cartoleria o in farmacia, proprio per questo uso) e racconta ai tuoi bambini una storia a riguardo che li faccia sentire protagonisti di un’avventura.

Per esempio, spiegagli come gli antichi egizi, non avendo l’orologio per calcolare il tempo, usavano questo piccolo strumento per capire quanto spazzolarsi i denti. Così anche loro oggi potranno divertirsi a fare come gli egizi, e concentrandosi sulla sabbia che scorre nella clessidra troveranno qualcosa su cui concentrarsi mentre lavano i denti, e dedicheranno il tempo giusto allo spazzolamento.

E puoi rendere ancora più coinvolgente il tutto costruendo insieme a loro la vostra clessidra fai-da-te: bastano due bottigliette di plastica, della sabbia e del nastro adesivo. Riempite con la sabbia ¾ di una bottiglia, sovrapponete l’altra facendo combaciare i 2 colli e tenetele unite con il nastro adesivo. Ecco fatto! 


DENTI IN RIMA

Coinvolgi i tuoi bambini con qualche piccola filastrocca o storiella da intonare insieme per scandire il ritmo dello spazzolamento. Puoi scatenare la tua fantasia e giocare con la rima, oppure scegliere tra le tante canzoncine e poesiole per bambini: chi riuscirà a cantarla correttamente mentre ci si lava i denti?  

Noi incominciamo a suggerirti un indovinello e una filastrocca:

Stanno in compagnia
nella rossa scuderia
trenta cavallini
bianchi e piccolini
sempre sull’attenti.
Chi sono? Sono i…
(soluzione: denti)


Ecco la storia di Argante il gigante
che ama caramelle, torte e torrone, 
ma di lavare i denti non sente ragione.
Un giorno allo specchio un buco nero vede,
strabuzza gli occhi e poi a sua mamma chiede:
tu che una risposta hai per ogni mistero,
sai cos’è questo punto nero?
Se ogni giorno non lavi i denti
sempre più li avrai dolenti, 
oltre che radi, brutti e neri!
Corri al riparo ora che puoi,
spazzola uno a uno i denti tuoi,
se ogni mattina sul tuo viso
vuoi far brillare un bianco sorriso!