Approfondimenti

Alitosi: cause e tipologie

Quali sono le cause che determinano l'alito cattivo e come facciamo a determinare se sia di tipo fisiologico o patologico?

Alitosi, foetor ex ore bromopnea. Tre espressioni diverse per indicare quello che comunemente viene definito alito cattivo, ossia l'odore sgradevole dell'aria emessa dal cavo orale.


ALITOSI: DA DOVE PROVIENE?

Nel 90% dei casi il cattivo alito ha origine dalla bocca.

La superficie della lingua, facilitando per vastità e struttura il depositarsi dei residui alimentari, costituisce un habitat idoneo al proliferare dei batteri anaerobi che metabolizzano le proteine e si localizzano generalmente sul retro posteriore della lingua.

Il caratteristico odore alitosico è dovuto ai composti sulfurei volatili (comunemente chiamati VSC) provenienti dalla degradazione batterica di alcune proteine. Da uno studio effettuato da Delanghe e coll., presso un centro multidisciplinare universitario per il trattamento dell'alitosi, si evince che in 406 pazienti trattati l'alitosi era nell'87% dei casi di origine strettamente orale.
Tra le cause non orali documentate nello studio vi erano al primo posto le affezioni di origine otorinolaringoiatrica (8%) e nell'1% solamente i disturbi gastroenterici.



ALITOSI: QUALI SONO LE CAUSE?

I batteri gram-negativi anaerobi che metabolizzano le proteine producono composti gassosi contenenti zolfo, che emanano odori sgradevoli anche a basse concentrazioni.

Le principali molecole identificate sono:

  • acido solfidrico;
  • metil-mercaptano;
  • solfuro di dimetile;




DISTURBI DELL'ALITO: FISIOLOGICI E PATOLOGICI 

I disturbi fisiologici sono transitori, generalmente insorgono in particolari circostanze in cui si ha una diminuzione del flusso salivare ed un’alterazione del pH della bocca e consistono in:

  • alito mattutino o al primo risveglio;
  • alito che si sviluppa in una condizione di eccessiva fame;
  • alito che si sviluppa quando si discute per molto tempo;
  • alito che insorge nel periodo mestruale;
  • alito che insorge se si assumono particolari tipi di alimenti (soprattutto spezie);
  • alito che insorge se si assumono particolari tipi di farmaci (alcuni antistaminici, anti-ipertensivi, antidepressivi, etc).

Si tratta di particolari condizioni organiche non riconducibili a segni di patologia. Il disturbo patologico dell’alito, è più intenso e persistente. È cronico se non si eliminano le cause e proviene fondamentalmente da sorgenti orali.