Approfondimenti

Sbiancamento denti: costi e consigli

Preparati a sfoggiare un sorriso da star la prossima estate! Scegli lo sbiancamento denti professionale

Un sorriso bello e smagliante è il miglior biglietto da visita per chiunque, ma l’età, abitudini alimentari e stili di vita errati possono comprometterlo.

In questi casi, lo sbiancamento denti professionale o bleaching è la scelta giusta per riconquistare un sorriso da star. Si tratta certamente di uno dei trattamenti di estetica dentale più richiesti, perché in grado di apportare risultati significativi, rispetto ad altri metodi e rimedi naturali e casalinghi quali bicarbonato, salvia o aceto di mele.

Tuttavia, nonostante la sua larga diffusione (soprattutto tra i pazienti di età compresa tra i 30 e i 40 anni), ci sono numerosi luoghi comuni a riguardo. Se ti stai chiedendo come funziona e quanto costa lo sbiancamento dentale, ecco alcuni consigli utili per un sorriso di nuovo bello e sano.

 

Perché i denti ingialliscono?

La principale responsabile della colorazione dei nostri denti è la dentina, un tessuto duro presente al di sotto dello smalto, che può tuttavia assumere tinte e sfumature diverse (dal giallo al grigio).

Ma quali sono le principali cause dell’ingiallimento? Oltre a una naturale predisposizione genetica, l’ingiallimento dei denti può dipendere da diversi fattori: età, abitudine al fumo, consumo di alcol (in particolare vino rosso), bevande gassate, ma anche caffè e tè, consumo di alcuni cibi o spezie (es. pomodori o curry), assunzione di particolari tipi di farmaci. 


Sbiancamento dentale: come funziona

sbiancamento denti led .jpg


Se la perdita del bianco naturale dei tuoi denti è diventata un problema, sappi che esistono diversi rimedi e tecniche di sbiancamento a cui puoi ricorrere. Affidarsi a un dentista professionista è il metodo migliore per avere risultati duraturi, senza rischi per la salute della tua bocca.

Grazie allo sbiancamento denti è possibile eliminare macchie scure e recuperare in poco tempo un sorriso sano. Come funziona? Il trattamento prevede, dopo aver isolato le gengive con un’apposita protezione, l’applicazione di un prodotto sbiancante a base di perossido di idrogeno, successivamente attivato attraverso una lampada a LED.

La luce serve ad aprire i pori dello smalto, agevolando il processo sbiancante. Il trattamento prevede, di norma, 2 sedute, nonché l’applicazione di mascherine notturne contenenti lo stesso principio sbiancante.

Ti stai chiedendo se lo sbiancamento denti fa male? La risposta è negativa: il trattamento non è doloroso e, se eseguito correttamente, non danneggia lo smalto come erroneamente si pensa. L’unico inconveniente è una certa sensibilità dentale per circa 2-3 giorni dopo il trattamento. 


Sbiancamento denti: quanto costa?

Prenderti cura della salute dei denti e della bellezza del tuo sorriso può non essere economico, specialmente se si trascurano le più comuni regole di pulizia quotidiana e non si eseguono regolarmente controlli e trattamenti di prevenzione. Se hai deciso di ricorrere ad un trattamento di sbiancamento denti professionale piuttosto che tentare con rimedi “fai da te”, ti starai sicuramente chiedendo quanto costa.

I prezzi possono variare a seconda delle tecniche utilizzate e delle specifiche esigenze, aggirandosi mediamente tra i 200 e i 600 euro. Fermo restando che lo sbiancamento dentale non sostituisce la pulizia dei denti, sappi che potrai ottenere risultati visibili e duraturi anche per oltre un anno!