Approfondimenti

Rifarsi i denti: ci pensano anche i calciatori

32 squadre a disputarsi i mondiali di calcio 2018, ma ne manca una… e noi ci divertiamo con la classifica dei calciatori dalla migliore e peggiore dentatura

Germania, Messico, Corea del Sud e... Svezia. Il gruppo F dei mondiali è un pugno allo stomaco per ogni appassionato italiano di calcio. Perché al posto della Svezia avremmo dovuto esserci noi, se non avessimo perso lo spareggio contro una nazione più brava a costruire mobili che a tirare calci al pallone. L'Italia, per la terza volta nella sua storia, non sarà ai Mondiali. Era successo soltanto nel 1930 e nel 1958.

Per molti, i mondiali 2018 sono finiti ancor prima di cominciare, alle 22.30 del 13 novembre scorso, al termine della partita giocata a San Siro contro gli svedesi. Non resta che ammirare gli sportivi che hanno deciso di rifarsi i denti per sorvolare sull’assenza azzurra. Ecco la classifica dei calciatori col miglior e peggior sorriso.


RURIK GISLASON NEL SEGNO DI DE COUBERTIN

rurik-gislason.jpg

L'importante non è vincere, è partecipare” sosteneva Pierre de Frédy, barone di Coubertin. La stessa frase che probabilmente risuona anche nella testa del calciatore islandese Rurik Gislason, eletto all’unanimità il più bello di questi mondiali 2018.

Sguardo di ghiaccio, fisico da vichingo e dentatura da star. A Rurik rifarsi i denti non serve di certo, ma scommettiamo che non è solo merito del sorriso se ha conquistato l’attenzione mediatica del mondo intero?


CRISTIANO RONALDO: LODE AL DENTISTA

cristiano.ronaldo.jpg

L’assenza dell’Italia non scalfisce l’appassionato da un insano proposito: guardare tutte le partite, anche le più noiose come Senegal – Giappone, persino quelle in cui dominano giocatori che da piccoli mostri si sono trasformati in sex symbol grazie al risolutivo intervento del dentista.

Il numero 7 del Portogallo è l’esempio lampante di come rifarsi i denti possa salvare letteralmente la faccia. Oggi è considerato tra i giocatori più forti al mondo e si guadagna il secondo posto tra i calciatori dal sorriso magnetico.


FRANCK RIBERY: IL BRUTTO TRA I BRUTTI

ribery.jpg

Dalle stelle alle stalle… non in quanto a talento calcistico, ma di sorrisi che fanno spavento.
Come quello del centrocampista della nazionale francese, Ribery, che oltre ad essersi guadagnato il titolo di calciatore più brutto del pianeta nientemeno che dal The Sun, è riuscito ad aggiudicarsi il podio tra i giocatori dal sorriso più terrificante nella nostra classifica.

Rifarsi i denti potrebbe migliorare le cose, Franck. Passa a trovarci.


PAUL L. POGBA, IN CAMPO CON L’APPARECCHIO

pogba.jpg

Ammettiamolo, anche chi del calcio non è appassionato, dai mondiali viene contagiato. È l’atmosfera, il rito delle partite con gli amici, la cena partita e birra, i commenti sulla bellezza dei calciatori, la sensazione di essere parte di un evento collettivo, che unisce tutto il mondo.

Come quello di fiondarsi di fronte alla tv quando gioca la Francia per assicurarsi che l’apparecchio invisibile di Pogba si intraveda in mondo visione. Non sarà il calciatore più bello, né tantomeno il più forte (anche se non è da sottovalutare) ma si è conquistato un posto in classifica perché ha deciso di rifarsi i denti e migliorare il suo sorriso disastrato.

Per il resto, da bravi italiani esclusi dal Mondiale, noi continueremo a gufare.