Approfondimenti

Erosione dentale? Al bando zuccheri e bevande sugar-free

Lo sospettavamo già: zuccheri e bevande sugar-free rovinano i nostri denti. Uno studio universitario lo conferma

Non c’è momento migliore dell’estate per godersi una buona bibita sugar-free, magari ghiacciata.

Eppure, a quanto emerso da uno studio pubblicato dai Ricercatori della University of Melbourne (Australia) guidati da Eric Reynolds, direttore della Dental School of Melbourne, queste bevande ad alto contenuto di sostanze acide sarebbero le principali responsabili di erosione dentale e lesioni allo smalto.

“Abbiamo testato il potenziale erosivo di 15 bevande vendute nelle mense scolastiche australiane sia zuccherate che sugar-free, compresa l’acqua minerale” ha dichiarato Reynolds, raccontando il suo studio. “Tutte le bevande sono state testate su molari umani estratti e non cariati”.

I risultati sono parsi subito evidenti. Nel caso dell’acqua minerale non sono stati registrati cambiamenti nello smalto del dente. Al contrario, i test effettuati su bevande zuccherate e sugar free hanno fatto registrare valori molto alti sia in relazione alla perdita dello smalto di superficie misurata con apposite scansioni, sia in relazione al rammollimento della superficie dentaria, misurato con il tester Knoop.


MA COSA S’INTENDE ESATTAMENTE PER EROSIONE DENTALE?

L’erosione dentale è quel processo di deterioramento che riguarda la struttura del dente ed è generalmente causata da processi chimici generati da sostanze acide all’interno della bocca.

Queste sostanze tendono ad attaccare e sciogliere la parte esterna della dentatura (smalto), provocando lesioni più o meno importanti.


COME RICONOSCERE UN’EROSIONE DENTALE IN ATTO?

Colore, forma e ipersensibilità sono i 3 fattori che permettono di riconoscere se i nostri denti si stanno consumando.
Il processo di erosione dentale infatti causa, come già detto, la perdita dello smalto che tendono a presentarsi sempre più gialli e spesso trasparenti. Una caratteristica, questa, che non passa certo inosservata per chi è attento alla salute e alla pulizia dei propri denti. Ma anche per chi ci sta di fronte.

Il consumo dello smalto può provocare facili fratture o scheggiature dell’elemento dentario ma, soprattutto, ipersensibilità agli stimoli termici e dolore.


I CONSIGLI DEL DENTISTA PER PREVENIRE L’EROSIONE DENTALE

Il trattamento dell’erosione dentale parte innanzitutto da un’adeguata prevenzione e dall’adozione di semplici regole. Vediamo le principali:

  1. Abolire cattive abitudini come fumo e alcool;
     
  2. Evitare bibite gassate zuccherate e, possibilmente, limitare il consumo di acidi contenuti in certe tipologie di frutta e verdura.
     
  3. Evitare alcune tipologie di dentifrici sbiancanti che possono contenere quantità di acidi potenzialmente dannosi.
     
  4. Cambiare abitudini nella pulizia dei denti. Uno spazzolamento dei denti troppo energico tramite spazzolino può favorire il processo di erosione dentale.
     
  5. Evitare fenomeni di bruxismo (digrignamento dei denti) che porta ad assottigliare maggiormente lo smalto, rendendolo più sensibile all’azione degli acidi.